Crea sito
Raise Yourself

Plag: il social network “virale”.


223355
223355

Plag: il social network “virale”.

Siamo nell’era dei social network. Miliardi di utenti si connettono ogni giorno su Facebook, Twitter, Google+ e chi più ne ha più ne metta. Il traffico di utenti è cosi ampio che molti app developer provano a cavalcare questo tsunami di utenti sviluppando ogni giorno nuovi social network, promettendo di tutto e di più. Spesso però molti di questi sviluppatori tendono a scopiazzare il lavoro degli altri, e quindi le loro “idee” tramontano ancora prima di nascere. Per fortuna, tra la mediocrità generale, qualcuno con una idea originale ed innovativa c’è sempre. Questo è il caso di Plag, il social network grazie al quale possiamo diffondere i nostri post in tutto il mondo, proprio come un virus.

 

Che cos’è Plag?

 

Senza dubbio Plag è molto particolare. Non ci sono né follower, né seguaci, né amici. Tutti gli utenti sono collegati tra di loro fin dal momento della registrazione. Come troviamo scritto anche sul loro blog, Plag è un nuovo social network che permette a chiunque di connettersi con persone in tutto il mondo. Anche il suo funzionamento è davvero semplice. Una volta scaricata l’applicazione, partirà un tutorial che ci spiegherà un po’ il suo funzionamento. Sulla home dell’applicazione, ci viene mostrato un post alla volta. Per diffonderlo e infettare le persone vicine a noi, dobbiamo scorrere verso l’altro. Se invece il post non ci piace e vogliamo resistere all’epidemia, dobbiamo scorrere verso il basso. Se non vogliamo fare nessuna delle due azioni, basterà scuotere il telefono per cambiare post. Oltre a questo possiamo anche commentare i post degli altri utenti, e se ci piace la foto possiamo salvarla sul nostro telefono.

 

plag - home

 

Diffondere il nostro “virus”

 

Per diffondere il nostro virus, ci basterà cliccare sul ” + ” che vediamo nella schermata iniziale dell’applicazione (tranquilli, non farete iniziare nessuna guerra chimica! Per virus si intende semplicemente un post).
L’editor dei post è molto potente. Oltre al semplice post scritto, potremo caricare immagini, GIF o anche video. Se vogliamo condividere un sito o un articolo, basta copiare il suo link e nell’applicazione apparirà in automatica il pulsante per incollarlo nel post. Potremo scegliere quali immagini visualizzare nel post tra quelle presenti nell’articolo o nella pagina che vogliamo condividere.

 

plag - post

 

Oltre a queste, Plag ha due caratteristiche che lo contraddistinguono dagli altri social network: potremo inserire nel nostro post un sondaggio, con la nostra domanda e le varie possibilità di risposta, oppure se il nostro post è troppo lungo per una sola pagina, lo potremo suddividere in più pagine!

 

La diffusione

 

Il vostro post è pronto? Bene, non ci resta che iniziare la diffusione! Ma come funziona esattamente? Come facciamo ad infettare il mondo? Dopo che abbiamo pubblicato il nostro post, diventiamo in un certo senso i “pazienti zero” (giusto per rimanere in tema epidemie). Grazie alla geo-localizzazione, il nostro post apparirà sulla home delle persone a noi più vicine. Se il nostro post è interessante, chi lo vede può scegliere di diffonderlo a sua volta, facendo così visualizzare il post ad altre persone. Potenzialmente il nostro post potrebbe essere visto da migliaia di persone in tutto il mondo! Ed è proprio questa la peculiarità di Plag, cioè che anche un utente appena registrato, può vedere una sua notizia o un suo post visualizzata in tutto il mondo.
Dopo aver pubblicato il post, possiamo tenere sempre sott’occhio le statistiche che fa. Possiamo infatti vedere il numero totale delle visualizzazioni, il numero degli utenti che hanno condiviso il nostro post e grazie alla mappa anche le aree di diffusione del nostro virus!

 

plag - stats

 

Spero di avervi spiegato a grandi linee il funzionamento di fantastico nuovo social network. Adesso non vi resta che scaricarlo e provarlo sul vostro smartphone (l’app è disponibile per App Store e Google Play). E se vi va tornate a lasciare un commento dopo averlo provato!

 


 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi social network preferiti, e se ti va metti mi piace alla nostra pagina Facebook!

E non dimenticarti di iscriverti alla Newsletter, per ricevere aggiornamenti sugli ultimi articoli pubblicati. Ti basta inserire il tuo nome e la tua e-mail:

 

Potrebbe interessarti anche...

Hydrao Smart Shower: farsi la doccia in modo “smart”. Hydrao Smart Shower: farsi la doccia in modo "smart"   Negli ultimi anni ci siamo sensibilizzati ad utilizzare meno acqua possibile durante l...
Earplugs Hush: metti il mondo in silenzioso. Earplugs Hush: metti il mondo in silenzioso.   Capita a tutti di volere un momento di pace. Un momento di assoluto silenzio. Quante volte, in...

Leggi anche...